martedì 8 aprile 2008

Banalità

Quando fai qualcosa per bene, quando ti sei spremuto come un arancio e tutto è andato come doveva andare per merito tuo, quando ti rendi conto di aver centrato tutti gli obiettivi che ti eri posto, quando i buoni risultati non sono merito del caso ma sono merito tuo, ricordati di premiarti.



Un regalo, piccolo o grande che sia , è il minimo che devi concederti. Trova il tempo per fartelo, è indispensabile.



Perchè chi non trova il tempo di riconoscere i propri meriti, tende a non riconoscere nemmeno quelli degli altri.



Quindi premiarsi non è solo un modo per farsi un'iniezione di autostima fine a se stessa, ma è anche un buon allenamento per ricordarsi di premiare le tante qualità che ci stanno intorno e migliorare la qualità delle nostre relazioni.



Quando ho presentato questo concetto a un'amica, tutto felice del frutto delle mie meningi, mi sono sentito rispondere: "Beh, queste cose che dici sono banali! Non stai dicendo nulla di nuovo".



Subito mi sono un po' risentito.



Poi nelle mie vesti di ingegnere ho rielaborato asetticamente l'affermazione. Ebbene sì. Ho detto una cosa banale. Lo ammetto.



Ma non banale nel senso di poco interessante. Bensì banale nel suo significato matematico di "soluzione più semplice tra tutte quelle possibili".



Occorrerebbe ricordarsi un po' più spesso il valore delle cose banali.

0 commenti:

Posta un commento

Lascia la tua verità