lunedì 16 giugno 2008

BNL Revolution

Faccio un po' di pubblicità al conto BNL Revolution perchè se la merita, parola di un cliente più che soddisfatto.

Da ormai quattro mesi ho convertito il mio conto BNL Young in un conto corrente BNL Revolution.

Bene, è uno spettacolo. Chi può, faccia come me. Dopo aver sottoscritto questo conto, addirittura, odio un pochino meno la mia banca.

Che cos'ha di così speciale?

Semplice, un canone mensile di zero euro (contro i 6 di prima) e zero euro di commissioni per il prelievo Bancomat in tutte le banche d'Europa (prima invece mi trattenevano 1,51 euros in Italie e qualcosa di più all'estero). Prima gratis potevo usare solo i bancomat delle filiali BNL-BNP Paribas, il problema è che a Reggio di questi ce n'è solo uno in centro, quindi scomodo, tra l'altro non accessibile quando la banca è chiusa.

Il rovescio della medaglia? Se uso lo sportello della mia banca per una qualsiasi operazione (versamento, prelievo, bonifico e tutto il resto), per quel mese scatta un canone di 6 euro. Ma io faccio tutto on-line e me ne frego abbondantemente.

Morale: in un anno circa 90 euro risparmiati, buoni per essere scialacquati in modi molto più divertenti.

Pensando oltre che al mio orticello, mi viene da dire che l'acquisizione di BNL da parte di un gruppo francese ha portato un po' di aria nuova.

Finalmente in Italia si riesce a non pagare per tenere dei soldi in banca.

0 commenti:

Posta un commento

Lascia la tua verità