mercoledì 8 ottobre 2008

Bologna brucia


Oggi a Bologna, per puro caso, mi sono trovato in Piazzetta Marco Biagi.
Era la prima volta che passavo di lì.

Tornando in stazione, ho trovato il solito orologio che segna le 10.25 e il solito squarcio sulla parete della sala d'attesa.

Il tutto, scopro stasera, mentre concedevano la libertà condizionata a Francesca Mambro.

Il giudice può anche avere fatto la scelta più corretta possibile, non lo metto in dubbio perchè non conosco la vicenda.
L'unica cosa certa è che ai parenti delle vittime (quelli che sono rimasti, verrebbe da dire), a 28 anni dalla strage, non è il caso di andare a dire che il tempo sistema le cose.

2 commenti:

Maxdog ha detto...

Post sconfortante... ma di questi tempi difficile aspettarsi di meglio.

Mi fa piacere tu abbia scelto una mia foto per corredare il post, quella è la mia valigia, il tipo con gli occhiali a destra il mio compagno di viaggio da Palermo a Bologna.

Qualcuno mi ha fatto notare, a posteriori, il lato inquietante della valigia posta lì e di quella figura al confine della foto...

Grazie anche per aver citato l'autore, non tutti lo fanno ;)

Bugaz ha detto...

Grazie a te della foto. Un bianco e nero splendido.

Il tuo amico sembra quasi un terrorista che ha appena lasciato lì una valigia piena di esplosivo.

Posta un commento

Lascia la tua verità