domenica 1 febbraio 2009

Mi auguro che uno straniero ti restituisca il portafogli che avevi smarrito con tutti i soldi ancora dentro

Quando va bene mi danno del buonista.
Quando va male mi danno del buonista del cazzo.

- "Mi piacerebbe che un arabo ti rubasse qualcosa*. Così magari cambieresti idea." mi dice una collega.
- "E a me invece piacerebbe che un romeno ti restituisse il portafogli pieno di soldi che avevi appena perso, così magari cambieresti idea tu." Rispondo.

La xenofobia di questa Italia del 21esimo secolo mi ripugna.

Se fosse un fenomeno che riguardasse gli estremi della società capirei, mi adeguerei, li compatirei. Se si trattasse solo di ultraignoranti, di ultrarozzi e di ultraricchi, sarebbe facile incasellare queste tendenze in precisi gruppi socio-culturali.

Invece siamo coinvolti tutti. Il loro collega, suo cugino, tuo fratello, il mio migliore amico, io. Scemi, intelligenti, ignoranti, eruditi, poveri, ricchi. Terroni, polentoni. Non ci sono spartiacque. E' un sentimento condiviso trasversalmente. E dove non è condiviso apertamente è spesso accettato in maniera implicita, fa talmente parte del nostro vissuto che non si prende neppure in considerazione.

Come se le leggi razziali di nemmeno 70 anni fa non ci fossero mai state. Come se la Romania non facesse parte dell'UE. Come se nel secolo scorso migliaia di italiani onesti non avessero mai sofferto l'umiliazione di sentirsi feccia in Germania o in America. Come se la maggioranza degli immigrati non fossero onesti lavoratori che pagano le tasse dovute.

Chi la vede diversamente fa parte di quelli strani, ormai. Fa parte dei fottuti buonisti del cazzo.
Anche la mia posizione è ambigua. In una scala dove i parametri sono completamente sballati è fin troppo facile sentirsi meno xenofobi della media, ma su una scala di riferimento assoluta, non so proprio dove sarei...

* Certe cose bisognerebbe pensare fino a dieci prima di dirle e poi tacere, se fosse stata un uomo l'avrei mandato affanculo senza passare dal via. A parte questo a me nella vita hanno già rubato 5 biciclette, un autoradio (con finestino spaccato incluso nel prezzo) e mi sono anche entrati in appartamento. Per un po' spero di essere a posto.

0 commenti:

Posta un commento

Lascia la tua verità