martedì 16 giugno 2009

Il mio Rock in Idro - Intermezzo

Giusto per permettere di identificare le coordinate spaziotemporali di quello che scrivo:

Sì, sono tornato in Italia per qualche giorno per i Faith No More.
E per l'ipotetico ballottaggio + referendum.
E per prendere il sole.
E già che ci sono per ascoltare Daniele Silvestri sabato 20.
E per quello che verrà.*

Tornando al Rock In Idro, come tutti saprete doveva tenersi all'Idroscalo, ma poi pare che la Provincia di Milano non abbia concesso l'utilizzo di quella location. Baruffe, accuse reciproche tra organizzatori e istituzioni, e alla fine si è fatto al piccolo e vecchio PalaSharp. Il Filaforum, più capiente e adeguato, era impegnato per le finali scudetto di basket tra Milano e Siena (che a posteriori, Milano avrebbe fatto più bella figura a non giocare e darla vinta a tavolino).

Risultato: 40 gradi all'interno del palazzo con umidità del 99%.
Ma nonostante le condizioni improbe, io e la mia amica Laura (ci teneva a essere citata), ci siamo fatti tutto il concerto dei Limp Bizkit nella bolgia sudante. Menzione d'onore.
Poi i Faith No More li ho visti dalla gradinata, un po' perchè volevo godermeli da una visuale ottimale, un po' perchè ero rimasto senza energie (il mio weekend era stato un po' troppo pesante tra spostamenti, pomeriggio nella canicola di Milano e troppo poco cibo).

* In realtà avevo anche una cosa un po' più seria da sbrigare, ma per niente poetica.

0 commenti:

Posta un commento

Lascia la tua verità