venerdì 25 dicembre 2009

Sol Invictus

Volevo dire una cosa sulla festa del Sol Invictus, associata da qualche secolo alla festività cristiana del Natale e trasformata nel secolo scorso nella celebrazione della crescente capacità di spesa di parte della razza umana grazie ad un'intuizione della più importante multinazionale del settore beverage del mondo.

Volevo dire che ogni anno mi fa venire in mente quanto purtroppo il marketing conti incredibilmente più del prodotto a questo mondo.

Tipo, tornando al Sol Invictus (che poi è il solstizio di inverno), tutti i giornali hanno parlato nei giorni scorsi come ogni anno di Stonehenge e di quei bizzarri personaggi che si conciano come gli antichi druidi per rievocare l'antico culto del sole che rinasce.
Io a Stonehenge ci sono stato. Ok, carino. Per essere nemmanco senza una calcolatrice sono stati molto in gamba a sistemare questi pietroni in modo che la luce passasse giusto in punti precisi in concomitanza con certe fasi solari.
Però trovo poco carino che nessuno spenda una mezza parola per il sito archeologico di Newgrange in Irlanda, che è circa della stessa epoca di Stonehenge, incasinato uguale da costruire, ma che con la luce del solstizio fa un giochino molto più figo.

Praticamente il tempio di Newgrange consiste in una piccola stanza cerimoniale ricavata all'interno di una collinetta, che ha la particolarità di essere al buio più completo per tutto l'anno.
L'unico momento in cui la luce riesce a filtrare all'interno della stanzetta è all'alba del solstizio di inverno, e solo per una misera manciata di minuti. Roba che a confronto quelli di Stonehenge risultano dei dilettanti.

Tutta questa fatica nel costruire questo tempio (più di 80 anni) per celebrare il riscatto della della luce sulle tenebre, dopo mesi in cui la notte continuava ad allungarsi ai danni della durata del giorno (e credo anche che ogni anno avessero un po' di strizza che le tenebre mandassero ko il sole definitivamente).

Insomma, loro un motivo per celebrare il Sol Invictus (oggi aka Natale aka la festa di Babbo Natale) ce lo avevano per davvero.

0 commenti:

Posta un commento

Lascia la tua verità