sabato 17 aprile 2010

Varco delle Chiappe, c'ero quasi

Qualche anno fa sono andato in vacanza in quella fetta di Basilicata che si affaccia sul mar Tirreno, tra le due ridenti e tamarre località marittime Maratea e Sapri.
La prima famosa per il Redentore, un simil-Cristo di Rio ma molto più di cattivo gusto.
La seconda, secondo gli abitanti locali, per la Spigolatrice di Sapri, una cosa che nessuno sa cosa sia senza prima aver consultato Wikipedia.

Fino ad oggi ho sempre creduto che quella fosse stata una vacanza da ricordare per essere partito verso il mare senza ciabatte, telo e costume; per le meduse marroni e schifose che infestavano l'acqua a riva come al largo; per la guida turistica delle grotte di Pertosa che puzzava di vino; per il mio primo (e ultimo) viaggio sulla Salerno-Reggio Calabria.

Ma da oggi in poi non sarà più così. Ho scoperto che lì a pochi chilometri si trova la località Varco delle Chiappe.
Ora ricorderò per sempre quella vacanza per il rimpianto di non avere scattato una mia foto sotto il cartello di quel paese.