sabato 25 dicembre 2010

Saṃsāra

Se il primo giorno di un nuovo anno e ti rendi conto che tutto quello che ti auguri per il futuro sono per lo più cose che hai già avuto o sperimentato nel tuo passato, e che hai deliberatamente abbandonato, ecco, qualcosa a prima vista non ti torna.

Poi ti rendi conto che quello che in realtà ti affascina sono le vie da percorrere per raggiungere questi traguardi, e che per conquistare di nuovo la stessa cosa non c'è da andare in retromarcia, ma occorre inventarsi un nuovo percorso ogni volta.

E non vedi l'ora di raggiungerlo questo fottuto traguardo, come se fosse la cosa più importante della terra, per poi abbandonarlo per andare in cerca di una botta pazzesca di adrenalina. Nell'illusione di avere il mano il telecomando del tuo karma.

0 commenti:

Posta un commento

Lascia la tua verità