mercoledì 28 dicembre 2011

Tesi 5 - Calamity world

"Il corso del mondo è un fanciullo che gioca a dadi"
Eraclito, Frammento 52
I poli magnetici si spostano. Di qualche grado nell'esistenza di un essere umano almeno.
E lo studio delle rocce dimostra che nei millenni passati l'orientamento del campo magnetico addirittura era opposto rispetto ad oggi.
Tutto il magma che scorre nel nucleo terrestre crea correnti elettriche, ed essendo i movimenti governati da un certo grado di casualità, è più che normale che il campo magnetico indotto possa variare.

Nel 2012 è previsto l'inizio di un'anomala attività solare, molto più intensa del solito, che, oltre a provocare disturbi in apparati radio e pericoli per la salute dovuti all'eccessiva esposizione, modificherà il campo magnetico terrestre, fino a portare l'inversione dei poli magnetici del pianeta.

Gli ottimisti dicono che l'inversione dei poli non avrà la benchè minima conseguenza. Vero, se avvenisse istantaneamente. Ma se la transizione dovesse durare mesi, anni o decenni potrebbe significare la fine del mondo per come lo conosciamo oggi.
Come prima drammatica conseguenza, i raggi UVA non troverebbero più l'attuale schermatura e diventerebbero molto più pericolosi per la salute.
In secondo luogo le grandi masse di metallo fuso che scorrono sotto il suolo seguirebbero nuove traiettorie, con la conseguenza di generare nuove correnti oceaniche, una variazione delle precipitazioni e una notevole attività tettonica (leggi terremoti) e vulcanica.
Oltre, chiaramente, a dover mettere in conto che le telecomunicazioni via radio, potrebbero completamente saltare.

Insomma, potremmo anche ritrovarci in questo mondo e finalmente riscoprire Atlantide:


Per capire meglio il tutto, prego guardare questo documentario, tutto da gustare:





0 commenti:

Posta un commento

Lascia la tua verità