martedì 29 ottobre 2013

Il prediciottesimo, ovvero dell'incapacità di apparire troie pur impegnandosi parecchio

Stavo quasi per pubblicare un sentito post su quanto la condivisione della nostra vita sul web sia diventata prepotentemente importante e sempre più fuori dal nostro controllo, dalla prima foto in braccio alla mamma, fino a ben oltre il funerale.

Poi ho scoperto di essere rimasto indietro, molto indietro, sulla moda del prediciottesimo.
E allora vaffanculo.
Maledetto pivello che non sono altro.









0 commenti:

Posta un commento

Lascia la tua verità